6 rimedi naturali per combattere la fame nervosa

La fame nervosa o fame chimica è un fenomeno che avviene quando si avverte un improvviso impulso di mangiare cibo (spesso molto dolce o molto salato) , in genere lontano dai pasti. Ti è mai capitato?

Ci possono essere piu’ fattori che possono scatenare un attacco di fame nervosa:

  • Ormonale: durante la giornata, se non vi è un buon bilanciamento dei nutrienti soprattutto a colazione e a pranzo, la glicemia puo’ avere un abbassamento e ciò puo’ indure nella ricerca di cibi dolci e carboidrati in generale. Questo avviene perché ci sono “sentinelle” nel nostro cervello che registrano nel sangue quando vi è un livello di zuccheri troppo basso e attivano azioni per procurarselo. Di qui si comprende l’importanza di una sana e abbondante colazione per evitare questi sbalzi ormonali.

Ecco un esempio di sana colazione: Fette biscottate integrali, marmellata senza zucchero, un the ,un succo di frutta (meglio una spremuta di agrumi fresca) , qualche mandorla o del muesli in uno yoghurt di soya possono essere una buona partenza.

Durante la giornata evitare inoltre snacks, merendine, bevande zuccherate che forniscono calorie “vuote” e grassi in abbondanza: meglio saziarsi con un frutto o verdure fresche come carote e sedano.

  • Psicologica: un attacco di fame ci puo’ cogliere quando si è annoiati, o ansiosi, tristi o quando ci si sente soli. Con il cibo si puo’ dunque sostituire l’affetto, la sicurezza o la gioia di cui si sente la mancanza.

Ecco 6 rimedi naturali che possono tenere sotto controllo la fame nervosa sia da un punto di vista ormonale che emozionale:

  1. Griffonia simplicifolia : riesce a migliorare l’assorbimento di triptofano, un diretto precursore della serotonina (che è uno dei principali neurotrasmettitori del sistema nervoso ed è coinvolta nella regolazione del tono dell’umore, del senso di fame , del sonno) La Griffonia simplicifolia si trova in erboristeria/farmacia sotto forma di capsule e compresse . Effetti collaterali indesiderati: assumere la Griffonia Simplicifolia con cautela e meglio se ci si consulta con il proprio medico. I soggetti che assumono IMAO, SSRI, antidepressivi pesanti, FANS, corticosteroidi o farmaci simili possono non essere in grado di consumare prodotti aventi questo ingrediente. Rientrano nella categoria anche coloro che soffrono di diabete, ipoglicemia, ipertensione e malattie cardiovascolari. Le donne che sono incinte o che allattano possono non essere in grado di utilizzare i prodotti con questo ingrediente. Non assumere alcol in associazione al trattamento con la Griffonia.

  2. Rhodiola Rosea: Grazie a questi suoi principi attivi, l’estratto della pianta presenta un elevato potere adattogeno, ossia induce un migliore adattamento e quindi una resistenza dell’organismo a qualsiasi forma di stress, apportando allo stesso tempo molti altri benefici. L’azione graduale e fisiologica della Rhodiola aiuta a ridurre l’impatto dei fattori di stress di varia natura, esterni e interni, sul sistema nervoso. In questo senso la Rhodiola rosea ha dato risposte positive contro le alterazioni dell’umore e i disturbi del sonno. Assumere preferibilmente durante le prime ore della giornata.

  1. Fiore di Bach: Agrimony. Per coloro che “va tutto bene” ma hanno dentro il tormento; il cibo diventa un “conforto” o uno “sfogo” dopo una giornata pesante in cui non hanno potuto esprimere il disappunto, la rabbia o semplicemente la propria opinione ma, per non creare conflitti, tacciono.

  1. Fiore di Bach Cherry Plu. Se la fame nervosa è un attacco improvviso, in cui si perde il controllo, si apre il frigorifero e si mangia qualunque cosa vi si trovi all’interno.

  1. Fiore di Bach Impatiens: nel caso in cui si è nervosi, frenetici, si mangia in fretta e si mastica male.Il cibo è un modo per bloccare il nervosismo.

  1. Fiore di Bach Schleranthus. E’ il fiore degli sbalzi di umore, anche pre-mestruali o della menopausa, dove la tristezza si alterna al nervosismo e le preferenze alimentari diventano “voglia di dolce”, “voglia di salato” .

Vuoi saperne di piu’?

Richiedi la tua consulenza

*I CONSIGLI FORNITI NON SOSTITUISCONO IN ALCUN MODO I CONSIGLI DEL MEDICO CURANTE E NON HANNO SCOPO DI CURA MA SONO VOLTI AL RIEQUILIBRIO ENERGETICO E AL BENESSERE DELLA PERSONA.

La naturopatia è una disciplina a carattere NON sanitario. Il naturopata non svolge alcuna attività riservata alle categorie sanitarie (quali anamnesi, diagnosi e prognosi, ecc.), non si occupa della malattia ma del benessere dell’individuo, spesso compromesso da errate abitudini di vita, dallo stress, da preoccupazioni, ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.